Menu Chiudi

Categoria: News / Mondo

Notizie provenienti dal Mondo – Internazionali

La situazione in Medio Oriente raccontata da Antonella Appiano

Antonella Appiano

Giornalista specializzata in Medio Oriente e Islam. Analista, ricercatrice e scrittrice. Ricercatrice e studiosa accademica dei Paesi Arabi, del Medio Oriente e dei temi legati all’Islam, del dialogo inter-religioso e interculturale.

Fabrizio Ciancio intervista Antonella Appiano, giornalista professionista, esperta in MEDIO ORIENTE e ISLAM, ci spiega e racconta del perché preferisce vivere nel “vicino” oriente dandoci le sue impressioni sul Mondo Arabo.

 

 

Buon Ascolto! 

MEDIALEAKS.it

InfoVision – Chiudi gli Occhi e Prova a Vedere con la Mente!

ATTENZIONE!!!

MEDIALEAKS.it non si assume nessuna responsabilità, e non vuole in nessun modo sostenere che quanto verrà trattato in questo argomento, sia via testo, che Audio/Video, sia in nessun modo un metodo alternativo di cura alla cecità.

Attenzione non è una cura!.

Vi consigliamo inoltre sempre di seguire la medicina ufficiale per ogni problematica di salute che vi capita nella vita!
Noi informiamo! non curiamo!

Mark Komissarov

Originariamente un Ingegnere Chimico Russo.

Circa 12 anni fa Mark Komissarov fu testimone oculare di un fenomeno eccezionale: un uomo, guardando attraverso il muro di una stanza, riferì perfettamente i gesti che un’altra persona stava compiendo al di là della parete. 

Da allora Komissarov si interessò e iniziò la sua ricerca durata 18 lunghi anni, individuando la possibilità di una capacità umana straordinaria, trasformandola successivamente in una tecnica trasferibile. Sviluppando inoltre una teorizzazione a tutto tondo intorno alla nostra esistenza cosiddetta “umana”.

Tutto è partito dall’osservazione di persone con problemi di vista, praticamente cieche, o particolarmente sensibili, Mark si è reso così conto che alcune di loro erano capaci in condizione di cecità o bendate, di riferire sugli eventi che accadevano intorno loro, come se usassero altri organi sensoriali per poter vedere o “percepire” quei avvenimenti.

Da qui al fenomeno della percezione extra-sensoriale, di cui Mark darà nome di InfoVision;

Fenomeno che se confermato con metodologie scientifiche, non solo sarebbe eccezionale, ma porterebbe la scienza a rivedere tutte le cognizioni sensoriali che legano attorno al nostro cervello e alle dinamiche del suo funzionamento, questo perché, non importa come, ma in qualunque modo arrivi l’informazione, secondo quanto scoperto da Mark, il cervello la elabora per renderla conoscibile ed esprimibile sul piano “materiale”. 

Secondo Mark infatti, l’informazione come ogni cosa esistente è anche energia e come tale percepibile dall’essere umano anch’esso, fonte e accumulatore di energia.

IL MONDO MATERIALE… UNA IMMENSA BANCA DATI UNIVERSALE
 
Mark ci parla inoltre della sua teoria, definendo la fonte di quelle informazioni captate fuori dai normali cinque sensi, la Banca Dati Universale, una sorta di contenitore, che raccoglie ogni pensiero, azione, esperienza dei viventi, fino alla loro morte, sostenendo che il campo energetico umano (Aura) si discioglie in quel momento e si riconnette al Tutto (che chiama Olma). 

 

Quindi questo infinito contenitore universale, sarebbe una sorta di coscienza collettiva, da dove tutte le vite, passate presenti e future, nascono, e si ricongiungono nel momento della loro morte, arricchite di esperienza dal mondo materiale.

 

E’ così che ad esempio, molti di noi, pur non avendo mai fatto determinate cose, a primo colpo si riesce, sembrando di averne delle predisposizioni naturali.
Proprio perché, ad esempio, le capacità di Leonardo Da Vinci, e altri artisti e scienziati, persone comuni, sono contenute in questa fantomatica Banca Dati Universale, e quindi, tutti inconsciamente ne attingiamo senza rendersene conto, chi più chi meno.

 

NUOVE FORME DI COMUNICAZIONE
 
Certamente la teoria si presenta complessa e con un certo fascino, ed è sicuramente sulla stessa lunghezza d’onda di molte altre teorie simili; ma l’aspetto sicuramente più interessante è la costante e continua ricerca della potenzialità umana, nel cercare di superare i limiti “fisici e materiali”, quasi come se esista un vero e proprio eco-sistema sconosciuto all’immaginazione umana, coscienti che la possibilità di chiudere gli occhi potrebbe aprire nuove forme e canali di comunicazione che si potrebbero affacciare semplicemente all’infinito.
Non dimentichiamoci però, che il tutto è condito inoltre dal forte stimolo, che esista la possibilità di apprendere tutto ciò, in maniera quasi semplice e facile, attraverso dei corsi.
Ma noi, per pura esperienza personale, lo sappiamo benissimo, in realtà niente è facile nella vita; 
Noi possiamo solo dire che abbiamo scritto di tutto ciò per informare che “esiste” una nuova forma di pensiero sulla ricerca del potenziamento umano al naturale, ma ricordiamo vivamente, che spetta solo ai laboratori scientifici, e agli scienziati, con dovuti test ripetuti, la responsabilità definitiva di confermare quanto detto da Mark…
E solo se i test passeranno, allora “vedremo” se c’è qualcosa di nuovo ma soprattutto di vero e certificato!
 
Buon Ascolto!

MEDIALEAKS.it

Ascolta l’intervista:

Esclusiva! – Per la Rubrica: Tutta la verità in Siria, Padre Bahjat in breve ci racconta. VS Nuovo Attacco.

Padre Bahjat Elia Karakach

Padre Francescano della Custodia di Terra Santa, superiore del convento dedicato alla conversione di san Paolo, la parrocchia principale di rito latino della Capitale, a Damasco.

In Esclusiva per MEDIALEAKS.it, per la Rubrica: Tutta la Verità dalla Siria, Padre Bahjat ci fa vedere scene di vita quotidiana del suo lavoro parrocchiale svolto quotidianamente in Siria…

Ecco i giovani Siriani…

Dov’è quindi il regime spietato che uccide? gli attacchi chimici? la distruzione?

Vi lasciamo alla visione, signori poniamoci delle domande dopo!

P.S.: Inviato questa mattina, il 08/05/2018.

Buona Visione!

Nuovo Attacco in Siria - Missili di JET Israeliani a Sud di Damasco - Le Contraeree Siriane li Abbattono.

MISSILI A SUD DI DAMASCO DA JET ISRAELIANI

Abbiamo saputo che in serata che c’è stato un attacco di Jet Israeliani a sud di Damasco, dove sono state avvertite delle esplosioni.

Lo riferiscono media siriani, citati da quelli israeliani.

Secondo alcuni rapporti in Siria – riferiti da Haaretz – Jet Israeliani avrebbero violato lo spazio aereo Siriano.

Ennesima violazione sulla sovranità del Paese dunque.

La TV Siriana inoltre ha riferito di raid israeliani vicino a Damasco, dichiarando che la difesa anti-aerea Siriana ha abbattuto due missili.

Anche Israele quindi vuole invadere e dichiarare guerra alla Siria? Perchè? Cosa si nasconde dietro?

Rimanete sintonizzati signori, siamo alla ricerca della verità, stiamo aspettando notizie dalle nostre fonti e informatori in Siria!

MEDIALEAKS.it

 

ESCLUSIVA! – Video-Intervista a Padre Bahjat Elia Karakach – Tutta La Verità in Siria

Padre Bahjat Elia Karakach

Padre Francescano della Custodia di Terra Santa, superiore del convento dedicato alla conversione di san Paolo, la parrocchia principale di rito latino della Capitale, a Damasco

Padre Bahjat ci racconta di quanto sta accadendo in Siria, da prima a dopo i bombardamenti disposti dagli Alleati Anglo-Franco-Americani, in una Video-Intervista Esclusiva per MEDIALEAKS.it!

Non perdete l’appuntamento con la verità!

Buona Visione!

ESCLUSIVA! – Diretta da Damasco, Siria – Intervista a Fratello Bahjat. Cosa accade veramente in Siria?

ESCLUSIVA! – Intervista al frate Francescano Bahjat da Damasco. Pesanti accuse di responsabiità dell’ Occidente nell’armare e addestrare i terroristi dell’ ISIS e non solo.

“…l’ esercito siriano non aveva nessun bisogno di usare gas, aveva già vinto la guerra…perché questi alleati hanno attaccato la Siria un giorno prima dell’arrivo della Commissione di indagine?”.

 

Buon ascolto!

 

 

 

Le Munizioni al Cancro: Gli USA ammettono, si le stiamo utilizzando in Siria.

Avevano promesso di non usare munizioni all’uranio impoverito nell’azione militare in Siria, ma il Governo USA ha appena ammesso il contrario, migliaia di munizioni radioattive sono state sparate nel territorio Siriano. Questo è quanto riferiscono le riviste Foreign Policy e Airwars:

 “Il portavoce Maj. Josh Jacques, del Comando Centrale statunitense (CENTCOM), ha riferito che tra il 16 novembre e il 22 novembre 2015 sono stati sparati 5,265 nastri di proiettili da 30 mm contenenti  uranio impoverito (DU) da aerei di tipo A-10 della US Air Force, che hanno distrutto circa 350 veicoli nel deserto orientale del paese“.

Ricordiamo bene quanto affermò invece il portavoce dell’Inherent Resolve John Moore sempre nel 2015:

“I Caccia americani e della coalizione non hanno e non utilizzeranno munizioni con uranio impoverito in Iraq o Siria durante l’operazione Inherent Resolve”.

Beh, ora sappiamo che è stata una menzogna, forse delle tante.

Numerosi studi hanno provato che l’uranio impoverito è molto dannoso quando la polvere viene inalata dalla vittima. Un studio di University of Southern Maine ha  scoperto  che il DU danneggia il DNA nelle cellule polmonari umane. La squadra, guidata da John Pierce Wise, ha esposto colture di cellule a composti di uranio a diverse concentrazioni, così come si evince da quanto pubblicato da loro nella rivista Chemical Research in Toxicology:

 “I composti causarono interruzioni nei cromosomi all’interno delle cellule e impedirono loro di crescere e di dividersi in modo sano. Questi dati suggeriscono che l’esposizione al particolato DU può rappresentare un rischio significativo di danni al DNA e potrebbe causare un cancro al polmone”.

Ci dovremmo ricordare inoltre che oggi gli Stati Uniti sono mobilitati in attività militari proprio in Siria, in palese violazione della legge Internazionale e Statunitense.

Infatti non esiste un’autorizzazione del Congresso per l’azione Militare intrapresa contro L’ISIS o altri Regimi considerati Dittatoriali in Siria, e pure le Nazioni Unite non hanno autorizzato alcun uso di forza militare in violazione della sovranità nazionale Siriana.

Ocse & Eurostat – Salari degli Italiani fermi da 10 anni.

A quanto sembra, i dati sono sconcertanti, è più che doppio il fardello Italiano che salta fuori dall’ultimo report Ocse “Tax Wages” sul costo del lavoro in Europa, il cuneo Fiscale e Contributivo è da spavento e non accenna a calare, anzi.

Il Risultato, tutto Italiano, è che le aziende Italiane pagano fior di retribuzioni lorde ma i lavoratori si devono accontentare di stipendi che sono al netto, pari alla metà. Con l’ulteriore verità che, nel confronto con la Spagna, perdiamo, assurdo? No non è così.

Lo dicono i dati Eurostat, come ha spiegato in un contributo abbastanza recente la sociologa Chiara Saraceno:

Di fatto le retribuzioni dei lavoratori Italiani sono rimaste ferme nell’ultimo decennio, al punto tale da non mettere al riparo dal rischio di povertà.

Giusto di ieri i numeri riferiti dall’OCSE attraverso il suo rapporto, definendo la differenza tra il costo del lavoro sostenuto dal datore di lavoro, e il reddito netto che viene percepito dai dipendenti, indicando nel solo 2017 il cuneo fiscale che pesa sui lavoratori e datori di lavoro in una percentuale atroce del 47,7% in Italia, con cali irrisori del 0.09% rispetto il 2016.

CIA Americana e Mass Media, le nuove armi di distrazione di massa.

La CIA Americana controlla e paga i più importanti Mass Media Occidentali al fine di creare nell’ opinione pubblica consenso per una guerra con la Russia.

Dr. Udo Ulfkotte editore a Frankfurter AllgemeineZeitung, morto a 57 anni nel gennaio del 2017:

“I media tedeschi e americani cercano di portare la guerra in Europa, di portare la guerra in Russia. Si tratta di un punto di non ritorno, e ho intenzione di farmi sentire … non è giusto quello che ho fatto in passato, manipolare le persone, per fare propaganda contro la Russia.”

Buon Ascolto!

L’assassinio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

Intervista al Professore Carlo Taormina sull’omicidio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin.

L’avv. Carlo Taormina, all’epoca dei fatti, Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Interno, ci racconta in maniera inedita, i lavori svolti dalla commissione di inchiesta parlamentare da lui presieduta, che aveva l’arduo compito di stabilire le cause che portarono alla morte della giornalista, e far chiarezza sui fatti accaduti il 24 Marzo 1994.

A distanza di 24 anni oramai, noi di MEDIALEAKS.it in stretta collaborazione con la Web-Radio RADIO FAHRENHEIT 912, cerchiamo di fare finalmente chiarezza sul caso.

Buon ascolto!

Guerra in Siria? No grazie, non mi interessa!

Breve analisi sui fatti Siriani e la cronica mancanza di interesse da parte degli Italiani, con l’esclusivo intervento di un “testimone del luogo”.

Non Lasciatevela Scappare!

Buon Ascolto!

MEDIALEAKS.it

Vai alla barra degli strumenti