InfoVision – Chiudi gli Occhi e Prova a Vedere con la Mente!

ATTENZIONE!!!

MEDIALEAKS.it non si assume nessuna responsabilità, e non vuole in nessun modo sostenere che quanto verrà trattato in questo argomento, sia via testo, che Audio/Video, sia in nessun modo un metodo alternativo di cura alla cecità.

Attenzione non è una cura!.

Vi consigliamo inoltre sempre di seguire la medicina ufficiale per ogni problematica di salute che vi capita nella vita!
Noi informiamo! non curiamo!

Mark Komissarov

Originariamente un Ingegnere Chimico Russo.

Circa 12 anni fa Mark Komissarov fu testimone oculare di un fenomeno eccezionale: un uomo, guardando attraverso il muro di una stanza, riferì perfettamente i gesti che un’altra persona stava compiendo al di là della parete. 

Da allora Komissarov si interessò e iniziò la sua ricerca durata 18 lunghi anni, individuando la possibilità di una capacità umana straordinaria, trasformandola successivamente in una tecnica trasferibile. Sviluppando inoltre una teorizzazione a tutto tondo intorno alla nostra esistenza cosiddetta “umana”.

Tutto è partito dall’osservazione di persone con problemi di vista, praticamente cieche, o particolarmente sensibili, Mark si è reso così conto che alcune di loro erano capaci in condizione di cecità o bendate, di riferire sugli eventi che accadevano intorno loro, come se usassero altri organi sensoriali per poter vedere o “percepire” quei avvenimenti.

Da qui al fenomeno della percezione extra-sensoriale, di cui Mark darà nome di InfoVision;

Fenomeno che se confermato con metodologie scientifiche, non solo sarebbe eccezionale, ma porterebbe la scienza a rivedere tutte le cognizioni sensoriali che legano attorno al nostro cervello e alle dinamiche del suo funzionamento, questo perché, non importa come, ma in qualunque modo arrivi l’informazione, secondo quanto scoperto da Mark, il cervello la elabora per renderla conoscibile ed esprimibile sul piano “materiale”. 

Secondo Mark infatti, l’informazione come ogni cosa esistente è anche energia e come tale percepibile dall’essere umano anch’esso, fonte e accumulatore di energia.

IL MONDO MATERIALE… UNA IMMENSA BANCA DATI UNIVERSALE
 
Mark ci parla inoltre della sua teoria, definendo la fonte di quelle informazioni captate fuori dai normali cinque sensi, la Banca Dati Universale, una sorta di contenitore, che raccoglie ogni pensiero, azione, esperienza dei viventi, fino alla loro morte, sostenendo che il campo energetico umano (Aura) si discioglie in quel momento e si riconnette al Tutto (che chiama Olma). 

 

Quindi questo infinito contenitore universale, sarebbe una sorta di coscienza collettiva, da dove tutte le vite, passate presenti e future, nascono, e si ricongiungono nel momento della loro morte, arricchite di esperienza dal mondo materiale.

 

E’ così che ad esempio, molti di noi, pur non avendo mai fatto determinate cose, a primo colpo si riesce, sembrando di averne delle predisposizioni naturali.
Proprio perché, ad esempio, le capacità di Leonardo Da Vinci, e altri artisti e scienziati, persone comuni, sono contenute in questa fantomatica Banca Dati Universale, e quindi, tutti inconsciamente ne attingiamo senza rendersene conto, chi più chi meno.

 

NUOVE FORME DI COMUNICAZIONE
 
Certamente la teoria si presenta complessa e con un certo fascino, ed è sicuramente sulla stessa lunghezza d’onda di molte altre teorie simili; ma l’aspetto sicuramente più interessante è la costante e continua ricerca della potenzialità umana, nel cercare di superare i limiti “fisici e materiali”, quasi come se esista un vero e proprio eco-sistema sconosciuto all’immaginazione umana, coscienti che la possibilità di chiudere gli occhi potrebbe aprire nuove forme e canali di comunicazione che si potrebbero affacciare semplicemente all’infinito.
Non dimentichiamoci però, che il tutto è condito inoltre dal forte stimolo, che esista la possibilità di apprendere tutto ciò, in maniera quasi semplice e facile, attraverso dei corsi.
Ma noi, per pura esperienza personale, lo sappiamo benissimo, in realtà niente è facile nella vita; 
Noi possiamo solo dire che abbiamo scritto di tutto ciò per informare che “esiste” una nuova forma di pensiero sulla ricerca del potenziamento umano al naturale, ma ricordiamo vivamente, che spetta solo ai laboratori scientifici, e agli scienziati, con dovuti test ripetuti, la responsabilità definitiva di confermare quanto detto da Mark…
E solo se i test passeranno, allora “vedremo” se c’è qualcosa di nuovo ma soprattutto di vero e certificato!
 
Buon Ascolto!

MEDIALEAKS.it

Ascolta l’intervista:

Autore dell'articolo: Fabrizio